Materiale e colore:

Continua la tendenza verso l’individualizzazione e l’autenticità




Che si tratti di legno tartufato, fresche pareti dall’ottica cemento dal rotolo, ante e pannelli fluttuanti, rivestimenti di pareti al profumo di caffè o una porta con falsa ruggine – fra le nostre quattro mura si respirerà un’aria sensuale.

Il vero non si può proprio sostituire. Per sottolineare ciò e fare d’un ciocco di legno un inconfondibile pezzo unico, si escogitano cose sempre più straordinarie. Di principio non è infatti possibile produrre grandi quantità d’impiallacciature al faggio di tartufo di Mehling & Wiesmann, in quanto queste vengono ottenute da legni trattati con diversi funghi in un lungo e complicato procedimento per raggiungere in modo mirato cambiamenti di colore di una qualità dalla struttura spiccata, quasi marmorizzata e veramente unica. A questo proposito – come nell’industria automobilistica – anche prodotti individualizzabili rappresentano un tema che gioca un ruolo sempre maggiore non solo nelle superfici, bensì anche nei sistemi di mobili. Ad esempio infatti nel sistema di cassettoni Hox (woodbox), una cassettiera “ibrida“ con frontali fissabili con clip, per le cui parti laterali è possibile scegliere fra materiali e ornamenti diversi, anche riservabili in esclusiva.

Multisensualità della superficie

Attualmente però sono soprattutto i materiali ad avere una qualità in qualche modo particolare, preferibilmente dalla sensualità spiccata, che esercitano un grande fascino su produttori e creatori di mobili. Le superfici, appunto, non diventano solo individualizzabili, bensì anche antibatteriche, resistenti alle impronte digitali, semi trasparenti e riguardo al tatto – se desiderato – particolarmente vellutate o ruvide, mostrano tracce della pannellatura e fori di colata (stoneslikestones), brillano in ornamentazioni che cambiano dall’opaco al lucido (Schattdekor), assorbono i suoni o sembrano veramente vetro – ma più resistente - (laminato polimerico effetto vetro RAUVISIO crystal slim di Rehau). E adesso persino profumano: chicchi di caffè, baccelli di vaniglia, lavanda o fiori di fieno pressati in listelli decorativi e pannellature acustiche danno agli ambienti un clima tutto proprio (Organoid).

Il mobile completo con luce, suono e meccanismi per il comfort

E anche un altro elemento per la realizzazione multisensuale d’ambienti e mobili s’impone al centro dell’attenzione di fornitori e designer: l’illuminazione. Come elemento integrale per la realizzazione di mobili, la luce infonde ai mobili un’ulteriore dimensione. Il contrasto bianco-nero ora di moda è particolarmente d’effetto nei mobili con luci, come dimostrano gli attuali modelli di scaffali con luci di Gera in alluminio anodizzato nero-marrone. Grazie alla flessibilità delle lampade a LED l’industria del mobile ha ormai a disposizione soluzioni di sistemi sorprendentemente varie, soprattutto per mobili contenitori, ma anche soluzioni per ambienti. Il moderno sistema modulare a LED Loox (Häfele), ad esempio, con il suo kit di costruzione in diverse lampade ad incasso o da applicare sottopiano, interruttori e interfacce con sistemi audio, ha in serbo molte opzioni nuove per l’integrazione flessibile dell’illuminazione in diversi campi applicativi e colori. Elementi tecnici diventano parti integrali del mobile, non importa se in soggiorno, camera da letto, cucina o bagno. Di ciò fanno parte anche intelligenti sistemi di giunzione come il giunto orizzontale a scomparsa Roto (Effegi Brevetti) o la giunzione invisibile ad autotensione Divario P-18 (Lamello), innovative soluzioni meccaniche così come la cerniera funzionale Wall-Away Chelan (Kintec Solution) posizionabile vicino alla parete e il cui meccanismo di ribalta non è visibile, o il meccanismo d’aiuto all’alzata Cube di Innotec Motion.

Il cambio di colori e superfici imprime dinamica a mobili e ambienti

“Naturalmente nel settore dei mobili contenitori o per cucina pregiati, le superfici in legno o in simil legno continuano a dominare, ma un gioco di colore inteso come un “Mix to Match” creativo diventa sempre più ovvio“, afferma l’esperta dei colori Dott.ssa Hildegard Kalthegener commentando l’influsso delle tendenze delle superfici nel design dei mobili. Cambiando le superfici in un unico mobile grande o con superfici contrastanti fra un mobile e una parete, lo spazio abitabile privato diventa più dinamico. “Un rovere sbiancato a calce si accompagna bene ad un profondo e serio grigio asfalto con tendenza bluastra, oppure il noce italiano ad un blu luce distanziato e fumoso. Richieste sono anche fresche sfumature turchesi attorno alle tonalità acqua, petroli e opale, particolarmente di moda come contrasto complementare al calore del legno.“ All’esperta dei colori a interzum sono saltati all’occhio anche legni color miele con accenti bianco-neri ed intelligenti elementi grafici (ad es. di Schattdecor), benché dal suo punto di vista, il tema del bianco-nero con alternanza di opaco e lucido rappresenta un perfetto completamento delle sfumature attualmente di moda fra il rame e l’ossido di ferro. “Riassumendo, dopo quattro giorni di interzum questo per me significa: dopo il bordeaux, ciclamino e lime è la volta del blu fumoso e del fresco color acqua-turchese come colori di contrasto al legno color miele.”

Superfici e materiali come segnali d’esclusività in un’ottica senza giunzioni

Nel complesso interzum ha confermato la tendenza riscontrabile nel design dei mobili, secondo la quale l’esclusività non cerca più tanto di definirsi attraverso la forma quanto attraverso una particolare qualità dei materiali. I mobili lasciano agire l’effetto di superfici sia estremamente lisce che consapevolmente ruvide o dalla spiccata struttura solo attraverso la loro superficie, da nulla interrotta. Anche sistemi d’apertura senza maniglie con i quali si possono aprire in modo elegante e comodo cassettoni, ante d’armadi e persino pannelli e porte scorrevoli (Komandor) grazie a sistemi di scorrimento e ammortizzazione nonchè supporti meccanici o elettronici di apertura e chiusura (ad esempio Nova Pro Scala di Grass, Tip-On-Blumotion di Blum), rientrano nell’ottica pulita del design esclusivo di mobili. Produttori come Resopal o Niemann (con la tecnologia delle superfici in cristallo Zero Edge) contribuiscono a creare l’ottica continua, quasi priva di giunzioni.

Al più tardi con SpaStyling, un sistema di prodotti che abbraccia l’intero ambiente e utilizzabile in modo continuato per pavimenti, pareti e piani per il bagno (Resopal), risulta evidente come il settore si muova in modo dinamico in altri segmenti del mercato.


Per maggiori informazioni consultare il sito
www.interzum.com


Fonte: Koelnmesse, stampa gratuita.